Rolex Deepsea Caratteristiche, Recensione, Prezzo

0 17

Anni di collaborazione con sub professionisti fa si che nel 2008 viene lanciato sul mercato il primo Rolex DeepSea, un orologio subacqueo impermeabile capace di resistere fino a 3900 metri di profondità.

Riproposto nel 2014 con lo speciale quadrante D-blue in memoria della storica immersione di James Cameron a circa 11,000 metri di profondità nel mare della fossa delle Marianne.

Il quadrante passa dal blu scuro al nero più intenso evocando così il viaggio di quest’uomo in uno dei punti più profondi del pianeta Terra.

Nel 2018 Rolex ci regala una nuova versione di questo prezioso orologio, l’Oyster Perpetual Rolex DeepSea, creato per resistere negli abissi più profondi, questo pregiato accessorio presenta una cassa di 44 mm di diametro, il bracciale Oyster diventa più largo e di conseguenza anche il fermaglio di sicurezza Oysterlock cambia le sue dimensioni.

Caratteristiche Rolex DeepSea

Il sistema Glidelock permette a chi indossa il DeepSea di regolare la lunghezza del bracciale senza l’ausilio di strumenti terzi.

Il prodotto aggiunge tra le novità il calibro 3235, avanguardia della tecnica orologiaia sviluppato dalla Rolex, si tratta di un movimento meccanico a carica automatica.

I vantaggi che se ne traggono da questa innovazione sono diversi, tra cui maggiore precisione, un aumentata capacità di resistenza agli urti e al magnetismo, ma anche maggior comfort nell’utilizzo.

Un altra idea firmata Rolex è lo scappamento Chronergy, che garantisce un alto rendimento di energia.

Il Chronergy è realizzato con una lega di nichel-fosforo e rimane insensibile ai campi magnetici.

Il fulcro dell’orologio lo troviamo però nella spirale Parachrom blu, dieci volte più precisa di quelle tradizionali.

Con la ceramica Cerachom nera viene creata la lunetta girevole e unidirezionale, il disco è graduato 60 minuti.

Il particolare materiale scelto è totalmente antiscalfiture ed il colore non subisce variazioni con il tempo.

I numeri e le graduazioni sono stampate direttamente nella ceramica e ricoperte di platino, la dentatura a contorno della lunetta è perfetta per essere manipolata nella regolazione del tempo anche in immersione se si stanno usando dei guanti. 

Come un sub professionista, che una volta risalito in superficie necessita della camera di decompressione, anche il DeepSea ha bisogno di far uscire le molecole di elio infiltratesi ovunque.

L’ingegneria Rolex apporta all’oggetto un’apposita valvola di fuoriuscita del gas grazie ad una molla che si attiva nel momento stesso in cui la differenza di pressione all’interno e l’esterno dell’orologio supera dai 3 ai 5 bar.

La valvola permette così la fuoriuscita dell’elio preservando così l’orologio.

Il vetro del Rolex DeepSea è in zaffiro bombato, non mancano ovviamente funzioni come l’arresto dei secondi per regolare in maniera precisa l’ora.
La carica è automatica e bidirezionale, l’autonomia può arrivare a ben 70 ore.

La visualizzazione viene migliorata grazie all’alta leggibilità Chromalight composto da materiale luminescente blu a lunga durata.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.