Patek Philippe

Le creazioni del laboratorio Patek Philippe iniziarono nel 1839 con Quois Czapek che realizzò orologi da tasca personalizzati. La loro clientela si concentrava sui membri della famiglia reale e di altre élite dell’alta società.

Cinque anni dopo nel 1844, Patek partecipò all’Esposizione nazionale di Parigi in Francia, e fu qui che incontrò un uomo di nome Adrien Philippe.

All’esposizione, Philippe ricevette una medaglia di bronzo per il suo innovativo sistema di impostazione manuale che non prevedeva più la carica della molla con la chiavetta che avvolgeva la serpentina ovvero una minuscola catena su un conoide, bensì una corona per eseguire l’operazione manualmente.

Nel giro di un anno, Patek e Philippe entrarono in affari insieme, formando il marchio che oggi conosciamo come Patek Philippe. Più tardi nel 1845, i due produssero il loro primo orologio da tasca usando il sistema di carica senza chiavetta e quello con la regolazione manuale descritto poc’anzi.

Il resto è storia recente, e tra i vari modelli della rinomata casa spicca l’Aquanaut 5167 che ha il prezzo più basso nell’universo di Patek Philippe, ma è comunque superiore a molti modelli di orologi di altri marchi di lusso in circolazione.

Close