Orologio Ap – Audemars Piguet I Modelli Più Famosi

0 26

Orologio AP – Audemars Piguet, quali sono i modelli più famosi e più gettonati? In quest’articolo abbiamo pensato di raccogliere informazioni, caratteristiche e curiosità sugli orologi AP più ambiti e desiderati.

Royal Oak Offshore

Cronografo automatico Audemars Piguet Scheda tecnica:

  • Modello: Audemars Piguet Royal Oak Offshore, REF. #26237ST.OO.1000ST.01
  • Cassa: 42mm, in acciaio , spessore 14.4 , resistente all’acqua fino a 100 metri, vetro zaffiro con rivestimento antiriflesso, fondello con incisi il logo “Royal Oak Offshore” al centro e l’iscrizione “AUTOMATIC”, pulsanti e corona avvitata rivestite di caucciù blu.
  • Quadrante: blu , Petite Tapisserie, contatori blu, indici applicati e lancette in oro bianco con rivestimento luminoso , rehaut blu
  • Bracciale: Acciaio con fibbia pieghevole AP
  • Movimento: calibro 3126/3840 , automatico, 21.600 A / h (3 Hertz), 365 omponenti ,59 rubini, riserva di carica di 50 ore
  • Funzioni: cronografo , ora, minuto, piccoli secondi, data
  • Edizione 2018 : non limitata
  • Prezzo: 28.500 Euro (Italia)

Royal Oak Offshore , Re-edition 2018

Nel 1993 il primo grande, audace Royal Oak Offshore ha infranto tutte le regole e inventato una nuova categoria ” The Oversized Sports Luxury Watch”.

La nuova edizione 2018 , fedele all’originale, ne celebra l’essenza.

L’Offshore Re-edition si presenta con la stessa cassa in acciaio da 42 mm, lo stesso design e la stessa finitura.

Spazzolato verticalmente sulle superfici piane e illuminato da smussi lucidati, mantiene la protezione attorno alla corona e ai pulsanti.

Sulla parte superiore, separata dalla cassa da una massiccia guarnizione nera, c’è la stessa lunetta ottagonale, lucidata sui lati, con 8 viti esagonali.

Mentre tutte le nuove versioni del Royal Oak Offshore sono dotate di corona in ceramica e pulsanti in colori contrastanti, questa riedizione torna alla gomma: in blu, proprio come nel modello originale.

Per quanto riguarda il bracciale è integrato e in acciaio, spazzolato sulla parte superiore, con smussi lucidati esattamente come nell’edizione originale, unico aggiornamento la nuova chiusura pieghevole AP.

La corona è chiusa a vite, il fondello è solido e avvitato e la resistenza all’acqua è di 100 metri.

Sotto il fondello è collocato il calibro 3126/3840 , questo movimento a carica automatica a 3 Hz, con rotore in oro 22k, vanta 50 ore di riserva di carica.

Il movimento è composto da 365 componenti, inclusi 59 rubini.

Il cronografo viene azionato da una leva e utilizza un bilanciere a molla libera.

Il quadrante è una copia quasi esatta del modello del 1993, oltre al cronografo, indica anche la data, col classico layout 6-9-12.

Non c’è la “Mega Tapisserie” dei nuovi AP Royal Oak Offshore, in questa riedizione, il quadrante blu è fatto a mano con un procedimento guilloché che consente un quadrante estremamente dettagliato.

Le lancette, così come gli indici applicati in oro bianco, sono totalmente uguali alla vecchia edizione, con la loro familiare forma arrotondata.

Chiamato “la bestia” 25 anni fa , per stile ora è un classico , semplicemente super-cool , più giovane, più sportivo, più elegante e raffinato di Royal Oak, se vuoi.

Royal Oak Offshore di Audemars Piguet

La rivoluzione continua Emmanuel Gueit, il giovane progettista del Royal Oak Offshore, ha impiegato dal 1989 quattro anni per concepire un orologio adatto a un pubblico più giovane, partendo dall’iconico e famoso Royal Oak di Gerald Genta.

Le parole del management di AP alla presentazione del prototipo sono ormai leggenda: “Guarda, mi dispiace, ma sei pazzo “.

E’ nato così il Royal Oak Offshore – The beast ref. 25721 ST , soprannominato “la bestia ” per l’assurdo diametro di 42 mm e le ancor più inconsuete caratteristiche: si è presentato come l’orologio più robusto e consistente in grado di resistere all’esposizione a condizioni meteorologiche avverse e terreni accidentati.

Nessuno ci aveva mai pensato.

Alla sua apparizione alla Fiera di Basilea 1993 ha sconvolto canoni e professionisti del settore e molti ne hanno predetto il fallimento.

E’ la pietra miliare del Royal Oak Offshore che tutti amiamo e 25 anni dopo continua a dividere e stupire , si è presentato con un gran senso dell’umorismo alla Fiera di Ginevra 2019 in versione camouflage!

Giusto per Ibiza e Miami.

Un sacrilegio per i puristi.

Sito ufficiale Audemars Piguet: https://www.audemarspiguet.com/it/watch-collection/

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.